Social media marketing. What else?

Il social media marketing è bello, divertente e per tutti. Cosa chiedere di più?

Da quando esiste Facebook le aziende non sono mai state così social. Ormai o sei sui social o non sei nessuno. Non esisti. SEI FUORI.

Il motivo è più che ovvio: grazie ai social media è possibile essere presenti nei luoghi virtuali dove la gente si incontra, condivide contenuti, si diverte e passa ore ogni giorno. Un’occasione ghiotta per chi è in cerca di nuovi clienti per ampliare il proprio mercato.

Ma sarà vero che basta aprire un profilo e postare qualche foto per ottenere risultati? Se lo fosse, probabilmente ora non staresti leggendo questa pagina e alcuni di noi non avrebbero un lavoro.

Ognisocial media ha le sue regole, i suoi algoritmi, le sue caratteristiche e il suo pubblico, e senza un’idea chiara si finirebbe solo per buttare via un sacco di tempo e di energie. Non una grande strategia, vero?

Per fortuna hanno inventato il social media marketing, la miracolosa disciplina in grado di trasformare i social in potentissimi strumenti di web marketing.

Un’invenzione democratica, perché può permettersela anche la gastronomia sotto casa o il bar all’angolo e non solo chi ha a disposizione budget faraonici.

Con il social media marketing puoi farti trovare dai tuoi clienti e da quelli potenziali, comunicare con loro e anche vendere prodotti o servizi.

E poi è divertente. Provare per credere.

Niente panico! Abbiamo un piano. Anzi, una social media strategy.

Si dice che chi ben comincia è a metà dell’opera. E nel caso del social media marketing, ‘cominciare bene’ è sinonimo di social media strategy.

Pubblicare contenuti seguendo l’ispirazione del momento è molto romantico, ma se vogliamo dare un senso alla nostra presenza sui social è opportuno chiarire gli obiettivi, che siano di awareness, di engagement, di creazione di lead o di conversione.

Parallelamente, non bisogna dimenticare di dare un’occhiata (o anche due) a cosa fanno i concorrenti, per capire come comunicare e quali canali scegliere.

Fatto questo e una volta costruito un calendario editoriale possiamo finalmente dedicarci ai contenuti. Video, storie, immagini, creatività: qualsiasi cosa, basta che sia di qualità e orientata al target.

In ultimo sarà il momento di misurare le performance dei nostri post, sapere chi li ha visualizzati, se sono piaciuti, quali reazioni hanno generato . E in base a questi dati preziosi rinforzare la nostra social media strategy.

Morale: avere un piano è tutto. E se è anche fatto bene, il risultato è assicurato.

Social media marketingSocial media marketing

Contattaci, saremo lieti di offrirti un caffè!

Social media marketingSocial media marketing