Tempo di lettura: 3 minuti

Spesso sottovalutata, l’invenzione della stampa ha permesso all’uomo di segnare momenti storici di grande importanza, di tramandare alle generazioni future il sapere scientifico e culturale.
Senza la stampa, probabilmente, gli sviluppi tecnologici che hanno permesso all’umanità di progredire sarebbero stati più complessi da realizzare. Il sapere ha potuto più velocemente raggiungere ogni angolo della terra.

In effetti, prima dell’invenzione della stampa, gli amanuensi copiavano manualmente i libri da tramandare alle generazioni. Metodo che dava accesso a un numero limitato di persone che potevano permettersi di commissionare il libro.

Le prime notizie inerenti alla stampa si hanno dal VI secolo a.C. in Cina dove inventarono un sistema che permetteva di stampare su tavole di legno che venivano incise, inchiostrate e impresse sulla carta.
Questo metodo si diffonde nei secoli anche da noi.

Bisogna attendere il XV secolo perché si faccia un altro passo importante per l’evoluzione della stampa. Gutenberg introduce i caratteri mobili (anche se in Cina sembrano già utilizzati) questo metodo sveltisce la composizione delle forme di stampa permettendo di stampare in minor tempo molti più libri.
La Bibbia in quegli anni ha una enorme diffusione.
Da allora, per molti secoli l’evoluzione della stampa avviene grazie alla innovazione della meccanizzazione e soprattutto all’elettricità.

Un ulteriore salto è l’invenzione della stampa offset, che si basa sulla repulsione fra l’acqua e le sostanze grasse (inchiostro) chiamata litografia. L’immagine viene impressa su una lastra che grazie a questo sistema viene trasferita sulla carta.

È negli anni 70/80 del secolo scorso che questa tecnologia si diffonde in tutte le tipografie portando la produzione di stampati giornalieri a numeri mai visti in precedenza.

Parallelamente la ricerca non si ferma, le prime stampanti laser fanno il loro ingresso nella produzione e in pochi anni diventano un efficace supporto alla produzione soprattutto nelle basse tirature e i tempi ristretti di risposta anche grazie alla crisi dei primi anni del secolo che ripensa il modo di diffondere notizie.

Ora siamo nell’era di internet e dei social, strumenti che fanno seriamente riflettere se sia opportuno parlare di evoluzione della stampa o più semplicemente sia una evoluzione della comunicazione (che per secoli è stata ad appannaggio della stampa).

Noi abbiamo intrapreso una strada e i risultati sono evidenti, grazie alla consolidata soddisfazione dei clienti che hanno voluto credere nel progetto SEVENMEDIALAB.